Planetwin365
star
5/5
Bonus massimo
365
GoldBet
star
4.8/5
Bonus massimo
1000 + 250€ Play Bonus + 5000 Golden Points
SNAI
star
4.5/5
Bonus massimo
300 + €15 subito + €300 casinò

La rivincita delle ex: “il passato” beffa Sarri, Pioli e Spalletti

Pubblicata il 22/11/2021
La rivincita delle ex: “il passato” beffa Sarri, Pioli e Spalletti
©Shutterstock/No use without permission
La tredicesima giornata di Serie A doveva essere quella della rivincita degli ex, invece il trio Sarri-Pioli-Spalletti torna a casa con zero punti e molte recriminazioni. In ordine temporale le prime a scendere in campo sono state Lazio e Juventus con i bianconeri vincenti “all’inglese” grazie ad una doppietta di rigore di capitan Bonucci. Allegri è riuscito ad imbrigliare molto bene le costruzioni di gioco biancocelesti permettendo un solo tiro nello specchio, ad inizio gara, ai padroni di casa. La Juventus come spesso successo in questo primo terzo di stagione non ha brillato, ma ha giocato una partita attenta, efficace, sfruttando la verve in campo aperto di un imprendibile Chiesa. Sarri recrimina per un “rigorino” ma soprattutto per l’assenza del suo bomber Immobile, ma non basta il predominio territoriale e il possesso palla a proprio favore per giustificare una prestazione così scialba. Pioli invece cercava in quel di Firenze ulteriori conferme, invece al “Franchi” è arrivata la prima sconfitta in campionato. La prestazione, soprattutto in fase offensiva, è stata convincente ma gli errori individuali hanno condannato i rossoneri. Sanguinoso quello dell’accoppiata Tatarusanu-Gabbia in occasione del primo gol (la colpa più grave è del portiere rumeno), pesante quello di Hernandez che ha spento gli ardori di una rimonta cominciata dalla doppietta di Ibra. Il pirotecnico 4-3 finale non pesa tanto in ottica classifica ma può far suonare qualche piccolo campanello di allarme soprattutto alla luce dello scorso campionato, quando la squadra iniziò a calare in inverno dopo un avvio di stagione da leader. Neanche il Napoli di Luciano Spalletti è riuscito ad approfittarne per allungare in vetta. Di ritorno a San Siro, il tecnico di Certaldo ha incrociato un Inter dominante, soprattutto dopo il vantaggio ospite ad opera di Zielinski. Per un’ora la formazione di Inzaghi ha deliziato i propri tifosi giocando un calcio fisico, tecnico e di gran sostanza, annichilendo ogni sforzo partenopeo ma come accade con costanza dall’inizio del campionato, nel finale di gara i nerazzurri calano vistosamente rischiando ancora una volta di vanificare quanto di buono costruito. Gli errori di mira di Mario Rui e Mertens graziano Handanovic e compagni che portano a casa un prezioso 3-2 e mettono nel mirino il primo posto, ora distante solo quattro lunghezze. Per le rivincite personali bisognerà attendere il girone di ritorno, dove però per la disomogeneità dei calendari tra andata e ritorno, i tre match non si giocheranno in contemporanea, sperando che questo incidente di percorso non pregiudichi un cammino finora all’altezza della situazione.
Planetwin365
star
5/5
Bonus massimo
365
Better Lottomatica
star
4.7/5
Bonus massimo
1000 + €250 Play Bonus + 5000 Golden Points
GoldBet
star
4.8/5
Bonus massimo
1000 + 250€ Play Bonus + 5000 Golden Points