Guus Hiddink potrebbe lasciare la guida dell'Olanda con un anno d'anticipo. Il 68enne tecnico era stato richiamato sulla panchina degli Orange al termine dello scorso Mondiale per sostituire Van Gaal: il progetto iniziale era quello di condurre la nazionale fino alla fase finale di Euro2016 e poi passare il testimone al suo attuale vice, Danny Blind. Un avvicendamento che pero' potrebbe essere anticipato viste anche le difficolta' che la squadra sta incontrando nelle qualificazioni: dopo sei gare, l'Olanda e' al terzo posto nel girone A dietro Islanda e Repubblica Ceca e ad oggi sarebbe costretta agli spareggi....
La panchina di Fabio Capello traballa. La sconfitta interna di ieri contro l'Austria, che ha messo decisamente in salita la strada della Russia verso la qualificazione a Euro2016, mette in discussione il futuro del tecnico di Pieris nonostante il rinnovo firmato lo scorso anno per rimanere al timone fino al Mondiale del 2018 che si giochera' in casa. Nikita Simonyan, presidente ad interim della Federcalcio russa, ha ammesso alla stampa locale che "si discutera'" della possibilita' di mettere fine o meno in anticipo all'avventura di Capello, oggi nel mirino dei media e non solo. "E' il momento di cominciare a cercare questi milioni", la frecciata di "Sport Express", riferimento al ricco ingaggio dell'allenatore italiano, mentre Sergei Ivanov, fra i dirigenti piu' importanti del calcio russo, ha definito la prestazione della nazionale contro l'Austria "una disgrazia"....
La strada verso i prossimi Europei si fa decisamente in salita per la Russia. A Mosca la squadra di Capello cede di misura all'Austria, sempre piu' sola al comando del girone G, con la Svezia che batte il Montenegro 3-1 anche il secondo posto - che garantisce il passaggio diretto alla fase finale - si allontana. Gara complicata per la Russia, coi primi minuti di marca austriaca e una buona chance per Harnik, mentre Capello perde per infortunio Berezutski: al suo posto Chernov. Un colpo di testa di Kokorin e' il primo sussulto russo e l'undici del tecnico di Pieris sembra scrollarsi di dosso le paure iniziali. Poco prima della mezz'ora, altra occasione con Shatov che costringe Almer alla deviazione in corner ma al 33' doccia fredda per il pubblico dell'Otkrytie Arena: doppia conclusione in area di Junuzovic, palla a Janko che in rovesciata batte Akinfeev. E un minuto dopo Austria vicina al 2-0 ma Baumgartlinger, a tu per tu col portiere avversario sull'invenzione di Januzovic, prova il cucchiaio e manda a lato. Nel secondo tempo ancora Austria pericolosa con Harnik, la cui conclusione finisce alta non di molto....
Wayne Rooney fa un altro passo verso la storia e l'Inghilterra 'vede' Euro2016. A Lubiana vittoria sofferta ma meritata per i Tre Leoni: 3-2 alla Slovenia e testa del girone E di qualificazione......
La Slovacchia resta a punteggio pieno nel girone C di qualificazione a Euro2016 ma la Spagna non molla. A Zilina sesta vittoria su sei per la squadra di Kozak, 2-1 sulla Macedonia. ...
Pari a reti inviolate tra le prime due del Girone F. Irlanda del Nord e Romania, infatti, si dividono la posta con gli ospiti che restano al comando con 14 punti uno in piu' dei nordirlandesi. Ancora una sconfitta, invece, per la Grecia, barruta 2-1 dalle Isole Far Oer. Al 33' Hansson porta in vantaggio gli isolani. Al 25' della ripresa Olsen raddoppia per i padroni di casa. Al 36' Papastathopoulos accorcia le distanze per i greci. In classifica al terzo posto l'Ungheria con 11 punti....
Un grande Cristiano Ronaldo prende per mano il Portogallo - avversario martedi' a Ginevra dell'Italia in amichevole - e col 3-2 sull'Armenia prenota una bella fetta di biglietto per Euro2016. A Yerevan sono i padroni di casa a passare in vantaggio a sorpresa al 14', con una punizione velenosa di Marcos, ma poco prima della mezz'ora Mkhitaryan stende Moutinho in area, per l'arbitro e' rigore e dal dischetto Ronaldo non sbaglia....
Esercitazioni tattiche, torello e una partitella a ranghi misti questo pomeriggio per la Nazionale di Conte, rientrata nella notte a Coverciano dopo l'1-1 di Spalato, contro la Croazia, in una gara valida per le qualificazioni a Euro2016. Buffon e De Silvestri, dopo gli infortuni di ieri (rispettivamente taglio al ginocchio e rottura del legamento crociato) sono rientrati a disposizione dei rispettivi....
La sconfitta subita ieri dal Belgio contro il Galles, in un match valido per il Girone A delle qualificazioni agli Europei del 2016, non cambia i piani di Marc Wilmots. Al termine dell'incontro, che ha in pratica lanciato Bale e compagni verso la fase finale della rassegna continentale, il ct belga ha confermato che restera' in sella almeno sino ad Euro2016, in programma tra un anno in Francia....
Il Galles supera il Belgio per 1-0 e grazie ai tre punti conquistati si porta al comando solitario del Girone B con 14 punti contro gli 11 dei diavoli rossi. A decidere il big match la rete di Gareth Bale......
Buone notizie per gli azzurri (1-1 in Croazia nel match di questa sera a Spalato) dalle altre due gare del girone H delle qualificazioni agli Europei del 2016. La Norvegia, terza forza del gruppo......
Con l'importante successo per 2-1 sulla Repubblica Ceca. L'Islanda balza al comando del Girone A di qualificazione a Francia 2016. Al 10' della ripresa Dockal porta in vantaggio la Repubblica Ceca con un tiro dai 20 metri che si infila all'incrocio di sinistra. Cinque minuti piu' tardi Gunnarsson pareggia e al 31' della ripresa Sigthorsson sigla il gol partita per gli icemen....
"Abbiamo fatto una buona partita, con coraggio e personalita'. Sono contento, pero' sappiamo che c'e' da lavorare. I giovani crescono, stanno facendo esperienza e questo e' molto importante". ...
Doveva essere uno spareggio per gli Europei tra le migliori del Girone H. Tra Croazia e Italia finisce in parita', 1-1 come all'andata: a Mandzukic risponde Candreva su rigore. E visto il pari della Norvegia......
Da novembre a oggi e' passato un po' di tempo, l'Italia e' cresciuta e lo deve dimostrare. A San Siro contro la Croazia, "l'avversario piu' forte del girone", ha ribadito anche oggi Antonio Conte..."....
"Questa convocazione e' una grandissima soddisfazione dopo quasi quattro mesi di stop per infortunio. Ho lavorato molto ed essere in nazionale e' la vittoria piu' grande. Sono rientrato a tre gare dalla fine. Alla prima ho tagliato il traguardo delle centro presenze, nella seconda ho realizzato una doppietta e nella terza mi e' arrivata la convocazione". Stephan El Shaarawy e' un attaccante ritrovato a tutti gli effetti sia per il Milan che per la Nazionale azzurra ed ha voglia di esprimerlo a chiare lettere dopo un periodo difficile per via degli infortuni. "Gli ultimi due anni, in cui ho totalizzato appena 24 presenze, sono stati molto difficili - ha aggiunto ai microfoni di Raisport dal ritiro di Coverciano -. Mi sono pesati dal punto di vista calcistico ma anche personale. Per fortuna i sacrifici sono stati ripagati. Comunque non ho mai avuto paura di smettere. Ho sempre lavorato e ci ho sempre creduto. E ho avuto tante persone vicine che mi vogliono bene. Ho capito che bisogna sempre crederci e restare umili perche' nel calcio tutto puo' cambiare da un momento all'altro. Passi da campione o bidone, per questo occorre imparare a trovare un equilibrio, mai esaltarsi e mai abbattersi". Inevitabile per El Shaarawy parlare anche dei tanti argomenti che stanno attraversando il suo club negli ultimi giorni. "Inzaghi? Mi dispiace. Credo che abbia dato tanto al Milan come giocatore e come allenatore. Mihajlovic e' un grande allenatore, ha fatto bene nella Sampdoria. Io un punto fermo nel Milan? Ci spero. Ibrahimovic? Per ora sono solo voci. Di sicuro mi auguro che il Milan faccia un grande mercato e torni competitivo in Italia e a livello internazionale. Mi auguro che torni a vincere da grande squadra quale e'". El Shaarawy parla anche di Massimiliano Allegri, che aveva conosciuto al Milan ("Ha fatto molto bene") e del futuro:"Ho un contratto col Milan e mi auguro di restare, di essere grande col Milan e di contribuire a farlo tornare grande"....
"Croazia favorita contro di noi? La classifica dice questo. Loro hanno giocatori di caratura internazionale, noi partiamo un grandino sotto, ma con le idee e le consapevolezze tattiche del mister possiamo fare una bella partita. Per arrivare all'Europeo si passa dalla prossima importantissima gara". Cosi' il difensore della Juventus, Leonardo Bonucci, in conferenza stampa a Coverciano, sede del ritiro azzurro dove la Nazionale sta preparando la prossima sfida contro la Croazia valevole per le qualificazioni a Euro 2016. "Mandzukic e' un attaccante moderno, che fa reparto da solo e sa fare gol ma per un difensore questi giocatori sono una manna dal cielo perche' ti costringono a rimanere sempre concentrati - ha aggiunto Leonardo Bonucci sull'attaccante croato che, secondo indiscrezioni di mercato, piace anche alla Juventus -. Un calciatore simile e' meglio comunque averlo dalla propria parte"....
Sara' lo 'Stade de Gene've' a ospitare martedi' 16 giugno l'amichevole di lusso tra la Nazionale di Antonio Conte e il Portogallo. Nei 10 incontri disputati a Ginevra l'Ital...
"Il miglior momento in Italia? Credo di averne avuto tanti, ma se ne dovessi scegliere uno credo che sia la serata a cena con Massimo Moratti in cui mi offri' la possibilita' di guidare l'Inter". ...
Il Portogallo batte 2-1 la Serbia e si arrampica al comando del girone I di qualificazione a Euro2016: al "Da Luz" di Lisbona, e' Ricardo Carvalho a portar...
Comodo successo per la Germania in un match valido per il girone D di qualificazione agli Europei del 2016: a Tbilisi, i campioni del mondo si sono imposti per 2-...