14.06.2021 14:29

Burak Yilmaz: da possibile bomber della Lazio a minaccia per l'Italia

Aver sempre giocato in campionati cosiddetti minori non ha certo aiutato la sua immagine nel calcio che conta. Qualche riconoscimento però, negli anni, Burak Yilmaz se l'è preso, arrivando a 35 anni con una grande carriera alle spalle e ancora qualcosa da dare in questo sport. L'attaccante turco, nonostante la non più verdissima età, affronterà l'Italia nel match inaugurale di Euro 2020, dove è una delle pedine su cui la sua nazionale farà maggiormente affidamento. La Turchia parte sfavorita contro gli azzurri, che puntano ad andare avanti nella rassegna continentale, ma di sicuro non arriva già battuta all'esordio nella competizione.

 

Quello che forse non tutti ricordano è che Yilmaz, ben otto anni fa, è stato vicino ad arrivare in Italia, e proprio a Roma, per vestire la maglia della Lazio. A quei tempi, l'attaccante aveva 28 anni e aveva appena chiuso una stagione da ben 32 reti nel campionato turco con il Galatasaray, al tempo la squadra più forte della Super Lig, anche se per una serie di divergenze saltò tutto, con il sogno Yilmaz solamente accarezzato dal club biancoceleste. Fortunatamente per i capitolini, negli anni successivi Yilmaz non riescì più a replicare quanto fatto nell'anno 2012/2013, e per rivederlo ad alti livelli è stato necessario aspettare la stagione 2017/2018, quando con il Trabzonspor sigla ben 23 reti in 25 partite. L'anno più importante è però probabilmente l'ultimo, culminato con il titolo di Ligue 1 conquistato dal suo Lille, ma soprattutto partecipando attivamente da protagonista alla vittoria del campionato francese davanti anche al super Psg di Neymar e Mbappe, con 16 gol in 28 incontri. A 35 anni, quindi, è probabilmente Yilmaz la minaccia più grande per l'Italia nel match che aprirà le danze all'Europeo e visti anche i suoi trascorsi burrascosi con Mancini ai tempi del Galatasaray, c’è da scommettere che il turco farà di tutto per cercare di rovinare le festa agli azzurri.