22.06.2015 09:09

Coppa America: Brasile va senza Neymar, Venezuela fuori

Il Brasile vola ai quarti, dove affrontera' il Paraguay. Senza lo squalificato Neymar, la Seleçao gioca forse la sua miglior partita in questa edizione della Coppa America, e batte il Venezuela (che viene eliminato) per 2-1.

A Santiago c'e' subito gloria per Thiago Silva, a segno sugli sviluppi di un calcio angolo, nella ripresa arriva il raddoppio di Firmino, servito da un assist al bacio di Willian, il migliore dei suoi. Nel finale il gol di Miku e qualche apprensione, ma Dunga porta a casa la vittoria che cercava mentre la Vinotinto saluta la competizione.

Probabilmente ancora piu' motivati dall'assenza di Neymar, il Brasile approccia il match nel migliore dei modi e con un gioco piu' fluido: Willian, Coutinho, Firmino e Robinho giocano piu' per la squadra, e specie nei primi 45' la differenza tra le due squadre e' notevole. Thiago Silva, con un piattone al volo, porta avanti i suoi ma il Brasile non molla la presa e costringe il Venezuela sulla difensiva.

Il raddoppio arriva a inizio ripresa, quando Willian fa fuori un difensore sulla sinistra e pesca solissimo Firmino nel cuore dell'area: 2-0. Baroja prova a invertire la rotta ma il sigillo di Miku arriva troppo tardi: il Brasile vince, conquista i quarti e fa felice anche la Colombia, che centra il terzo posto e la qualificazione.

"Non bisogna lamentarsi, bisogna trovare delle soluzioni", dice Dunga a fine partita interrogato sull'assenza di Neymar che si prolunghera' per l'intera Coppa America per la squalifica successiva ai fatti avvenuti nel finale della partita con la Colombia. "Robinho e' Robinho, Coutinho e' Coutinho e Neymar e' Neymar. Non bisogna fare paragoni. Sanno come giocare e come dare il massimo per la squadra. Sarebbe molto facile se avessi un Pele' in panchina. Non c'e' Pele', entra un altro Pele'. Non c'e' Neymar, entra un altro Neymar. Pero' - conclude il ct verdeoro - non va cosi'".

(ITALPRESS)