14.06.2015 22:51

Euro2016: Vincono Slovacchia, Spagna e Ucraina

La Slovacchia resta a punteggio pieno nel girone C di qualificazione a Euro2016 ma la Spagna non molla. A Zilina sesta vittoria su sei per la squadra di Kozak, 2-1 sulla Macedonia.

I padroni di casa impiegano otto minuti per passare in vantaggio, col colpo di testa di Salata che si infila sul palo piu' lontano. Gara a senso unico, la Slovacchia controlla e nel finale di primo tempo raddoppia con Mak che vede l'inserimento in area di Hamsik, il centrocampista del Napoli dribbla il portiere e insacca. Nella ripresa Pacovski nega il tris a Kucka e al 24' la Macedonia riapre la gara con Ademi, che scarica in porta un pallone vagante sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Ma il secondo giallo ad Hasani a sei minuti dal 90' taglia le gambe agli ospiti. Soffre piu' del previsto la Spagna, che pero' torna a casa con tre punti preziosi dalla trasferta in Bielorussia.

Ottimo inizio della Roja, con una prima chance al 2' per Pedro mentre qualche minuto dopo Morata non trova la rete per un niente, col suo diagonale che si spegne sul fondo. Ci prova anche Sergio Ramos di testa su angolo dalla sinistra ma Gorbunov controlla, dall'altro lato Hleb e' il piu' vivace fra i suoi. La Spagna manovra come suo solito senza pero' trovare la via del gol ma nel finale del primo tempo, dopo un'uscita a vuoto di Gorbunov, la palla arriva a David Silva che con la porta sguarnita non sbaglia. Nella ripresa, pero', Casillas e' provvidenziale su Kornilenko, poi e' Bordachev a calciare male da ottima posizione. La Bielorussia comincia a crederci e il portiere del Real salva ancora su Maevski. Col passare dei minuti pero' la Spagna riprende le misure agli avversari e in un paio di ripartenze va pure vicina al raddoppio: poco male, l'1-0 basta. Resta al terzo posto l'Ucraina, che batte 3-0 il Lussemburgo.

A Lviv la squadra di casa controlla la gara ma non sfonda e al 10' trema sul palo colpito da Da Mota in contropiede. La risposta ucraina e' in un tiro di Shevchuk sugli sviluppi di un calcio d'angolo fuori non di molto. La formazione di Fomenko aumenta i giri, crea molto ma spreca altrettanto, da Konopljanka a Yarmolenko passando per Stepanenko. A inizio secondo tempo, pero', l'Ucraina sblocca la gara: cross dalla destra, Garmash sfiora e la palla 'sbatte' su Kravets finendo in rete. L'undici di casa si libera di un grosso peso e qualche minuto dopo arriva anche il raddoppio proprio con Garmash, che di testa da pochi passi non sbaglia. Il Lussemburgo, pero', non molla e Da Mota impegna Pyatov ma nel finale ci pensa Konopljanka a spazzare via tutte le paure approfittando di un regalo della difesa avversaria.

CLASSIFICA: Slovacchia 18 punti; Spagna 15; Ucraina 12; Bielorussia 4; Macedonia 3; Lussemburgo 1.

(ITALPRESS)