12.06.2015 23:04

Conte "Buona Italia, su gol croato errore arbitro"

"Abbiamo fatto una buona partita, con coraggio e personalita'. Sono contento, pero' sappiamo che c'e' da lavorare. I giovani crescono, stanno facendo esperienza e questo e' molto importante".

Lo ha detto il ct della Nazionale italiana, Antonio Conte, commentando il pareggio per 1-1 ottenuto in Croazia nella sesta partita valida per la qualificazione a Euro 2016.

Un pareggio che "al di la' del risultato - prosegue il ct azzurro ai microfoni della Rai - ha mostrato una buona prestazione e rispetto all'andata oggi abbiamo dimostrato piu' personalita' e piu' voglia di giocare a calcio. Forse meritavamo qualcosa di piu'". Non sono mancate le polemiche per un gol annullato a El Shaarawy sulla cui ripartenza i croati hanno segnato il vantaggio con Mandzukic tra le proteste azzurre: "Un po' ingenui siamo stati - precisa Conte - ma eravamo convinti che fosse regolare. Il gol e' regolare, quindi c'e' stata una doppia beffa. Dispiace, perche' quantomeno l'arbitro avrebbe dovuto trovare un escamotage per bloccare l'azione".

Poi il pareggio di Candreva su calcio di rigore, con un'Italia che con il 4-3-3 mette a segno una delle migliori uscite da quando Conte e' ct: "Il 4-3-3 - sottolinea Conte - e' un tipo di sistema che mi consente di valorizzare al meglio tutti gli esterni che il campionato italiano sta offrendo. Oggi c'era gia' un'idea di gioco, poi il vecchio sistema si puo' fare quando sono tutti juventini ed e' automatico, ma questo modulo in avanti ci puo' dare soddisfazioni".

(ITALPRESS)