Si e' svolto in Lega il sorteggio relativo al tabellone della Coppa Italia 2015-2016. Una Tim Cup che anche quest'anno vedra' al via 78 squadre, a partire dal prossimo 2 agosto, quando nel primo turno si incontreranno 27 squadre di Lega Pro e 9 formazioni della Lega Nazionale Dilettanti (il derby lombardo Brescia-Cremonese e' sicuramente il match piu' significativo tra quelli in programma). Il 9 agosto entreranno invece in competizione le formazioni di serie B (possibile il derby pugliese Bari-Foggia e quello piemontese Pro Vercelli-Alessandria), mentre per vedere in campo le prime squadre della serie A bisognera' aspettare il giorno di Ferragosto. C'era attesa per capire con chi avrebbe giocato il Milan (che non era tra le otto teste di serie), che incontrera' la vincente tra Perugia e una tra Reggiana e Rovigo. I rossoneri dovranno poi affrontare in un eventuale ottavo di finale la Sampdoria a Marassi. Entreranno in gara solo il 16 dicembre le altre big del nostro campionato. La Lazio, prima di affrontare la Juventus in un ipotetico quarto di finale (sara' quindi impossibile assistere alla rivincita della finale dello scorso anno), dovra' vedersela presumibilmente con la vincente tra Udinese e Atalanta. I campioni d'Italia potrebbero invece debuttare nella competizione con un difficile derby contro il Torino, mentre l'Inter di Roberto Mancini entrera' nella griglia incontrando il Sassuolo (se i pronostici saranno rispettati), ma dovendo affrontare il Napoli nell'ipotetico quarto di finale del 20 gennaio. Dall'altra parte del tabellone, la Roma (potrebbe esordire contro la vincente tra Chievo e Frosinone) sembra avere un percorso piu' agevole rispetto alle avversarie, visto che dalla sua parte avra' Genoa, Samp, Fiorentina e la mina vagante Milan. Nei quarti di finale, in programma il 20 gennaio, i giallorossi potrebbero incontrare la vincente tra Genoa e Palermo, mentre per la Fiorentina, si prospetta un turno difficile contro la vincente tra Milan e Samp. Dalle semifinali il turno si sviluppera' in gare di andata e ritorno. Su richiesta della Rai, per non "disturbare" il festival di Sanremo, l'andata dovrebbe disputarsi verso fine gennaio anziche' il 10 febbraio, mentre il ritorno e' previsto per il 2 marzo. Ancora da decidere (dipendera' dagli impegno nelle coppe europee delle finaliste), invece la data della finalissima, anche se sara' anticipata rispetto alla scorsa edizione della Tim Cup per permettere al commissario tecnico della Nazionale Antonio Conte di poter avere a disposizione gli azzurri impegnati nel campionato italiano il prima possibile....
"Alziamo la #decima sotto le stelle di Roma! Sulla maglia presto ne avremo una in piu', che non ha nessun altro! Che carattere questa #Juve!". ...
"E' stata una partita equilibrata, le due squadre hanno dato tutto ma ci vuole anche un pizzico di fortuna e credo che noi non l'abbiamo avuta". Mastica amaro Stefano Pioli dopo la finale di Coppa Italia......
"Quanto fatto finora dai ragazzi e' tanto, ora vediamo se riusciamo a vincere la terza...". Lo ha detto il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri dopo la vittoria della Coppa Italia sulla Lazio......
Botta e risposta fra Radu e Chiellini, poi Matri decide ai supplementari. La Juventus batte 2-1 la Lazio all'Olimpico e conquista la decima Coppa Italia della sua storia, quella della stella d'argento....
Niente finale di Tim Cup per gli juventini Alvaro Morata e Claudio Marchisio, appiedati dal Giuice sportivo Gianpaolo Tosel dopo i match validi come semifinale di ritorno della competizione nazionale. Morata, espulso, paga "per essersi reso responsabile di un fallo grave di giuoco", Marchisio gia' diffidato in quanto ammonito. Un turno anche al napoletano Albiol ed al fiorentino Mati Fernandez. Inibito fino al 20 aprile il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis "per avere, al termine della gara, negli spogliatoi, proferito reiteratamente espressioni blasfeme". Infine, tra le societa' ammende a Fiorentina (15.000 euro "per avere un esiguo gruppo di suoi sostenitori (circa una cinquantina, collocati nel settore dello stadio denominato "Curva Fiesole"), al 34° del primo tempo ed al 26° del secondo tempo, intonato un coro, scarsamente percepito in altri settori dello stadio, insultante la memoria di un defunto calciatore bianco-nero ed ingiurioso nei confronti di un dirigente della squadra avversaria") e a Napoli (10.000 euro)....
"La prestazione offerta ieri al San Paolo certifica qualita' e carattere di un gruppo cui oggi va il merito non solo di aver interpretato nel migliore dei modi una gara che, sapevamo, sarebbe stata difficilissima, ma di aver investito ogni singola risorsa in questo lungo cammino che il prossimo 7 giugno ci portera' a giocare la finale di Tim Cup, soprattutto di averla perseguita con grande senso di umilta' e spirito di sacrificio". Cosi' il presidente della S.S.Lazio Claudio Lotito all'indomani della vittoria dei biancocelesti contro il Napoli commenta la qualificazione alla finale di Tim Cup della sua squadra. "Abbiamo meritato piu' di ogni altro club questo traguardo, ora vogliamo tagliare il nastro e raggiungere quello che resta uno dei nostri principali obiettivi della stagione, oltre l'ingresso in Europa. I miei complimenti ai ragazzi, al mister Pioli e a tutto lo staff per averci regalato ieri una notte fantastica. Un ringraziamento particolare ai tifosi che prima della partenza, alla stazione Termini, hanno spronato la squadra a dare il meglio e un grazie per il bagno di folla e per l'affetto che i tifosi hanno voluto tributare a tutti gli artefici di questo bel risultato accorrendo a festeggiare a Formello alle 2 di notte e oltre"....
Festa Lazio, Napoli in ritiro. Poche ore dopo il ritorno della semifinale di Coppa Italia vinta dai biancocelesti al San Paolo, il popolo laziale festeggia la squadra di Pioli a Formello. Porte aperte per i circa tremila tifosi...
"Primo faccio i miei complimenti alla Lazio, poi dico che noi abbiamo creato sette palle gol e ci e' mancato solo quello. Nel calcio cambia tutto se hai tante occasioni e non fai gol. La Lazio lo ha fatto ed ha passato il turno". Mastica amaro Rafa Benitez ai microfoni della Rai, dopo l'eliminazione nella semifinale di ritorno di Coppa Italia contro la Lazio. Per il resto e' il solito refrain che lo spagnolo snocciola in sua difesa: "Arrivare qui oggi, con un pareggio in trasferta, significa perche' avevamo fatto bene, cosi' come i quarti di finale di Europa League. Nelle ultime partite gli episodi lo abbiamo visti tutti. Siamo dispiaciuti al 100 per 100 ma avremmo meritato di piu'". Nessun commento sul blitz del presidente De Laurentiis negli spogliatoi, mentre rinvia ogni bilancio sul suo lavoro a Napoli: "Io insufficiente? No, aspettiamo la fine per vedere cosa succede. Qual'e' il risultato minimo per non essere una stagione fallimentare? Dipende sempre da dove partiamo e dove vogliamo arrivare. Mancano alcune partite e dobbiamo continuare a dare il cento per cento. Quali le mie responsabilita'? Tutti siamo responsabili quando si creano cosi' tante palle gol e non si segna. Serve piu' fortuna". Sul futuro nicchia: "Voglio preparare bene la partita con la Fiorentina, poi parlero' con De Laurentiis", conclude lo spagnolo....
"Meritiamo di essere in finale, perche' e' stato un percorso difficile, abbiamo vinto a Torino e Milano, siamo molto contenti per noi e per i tifosi. E' una bella soddisfazione."...
La Lazio vola in finale e raggiunge la Juventus, sospinta dal solito uomo di Coppa Italia. Senad Lulic, proprio lui. Decise la storica finale del 26 maggio contro la Roma nel 2013, e stasera ......
"Non ho da rimproverare niente alla squadra. Abbiamo incontrato una grande avversaria, la Juventus, la delusione e' tanta perche' ci credevamo tutti alla finale, a partire dai tifosi. D'altronde, anche in questa gara di ritorno...
Un 'ribaltone' che permette alla Juventus di approdare alla finale di Tim Cup e di restare dunque in lizza per tutti e tre gli obiettivi che si era prefissata al pronti e via della stagione: il quarto scudetto di fila, ormai quasi archiviato...
"Le stagioni si decidono in questo momento, la squadra sta bene a livello atletico ed e' merito del mio staff di preparatori: siamo migliorati sotto l'aspetto del gioco e della velocita' della..."....
"Sapevamo che avremmo affrontato una squadra forte. La gara di Torino era una prima tappa, oggi non e' andata come speravamo, la Juve ha meritato anche se e' stata molto fortunata negli episodi. Penso ai rimpalli, ma non solo. Sono perplesso sul gol annullato a Salah, la spinta non giustificava quel tipo di caduta di Sturaro. Ci sono fortissimi dubbi, fin li' avevamo tirato noi in porta con Alonso, la Juve mai. Ma ripeto, accettiamo come fatto tante altre volte, la Juventus ha meritato". E' un amareggiato Vincenzo Montella quello che commenta l'eliminazione della sua Fiorentina per mano della Juventus. "Abbiamo giocato con orgoglio, ma abbiamo affrontato una Juve cinica ed esperta, accettiamo il verdetto - aggiunge il tecnico viola ai microfoni di Rai Sport -. Ci dispiace per i tifosi che ci sono stati vicini fino al 3-0 e anche oltre, questo e' un motivo di orgoglio e ora dobbiamo pensare a campionato ed Europa League. C'e' amarezza ma al tempo stesso consapevolezza: niente rimpianti, merito alla Juve che ha vinto, noi non possiamo rimproverarci nulla e abbiamo fatto tutto quello che potevamo fare. Cosa ci e' mancato? A centrocampo per far bene dobbiamo avere alcuni interpreti, sicuramente abbiamo sofferto nel palleggio, non l'abbiamo ottimizzato al massimo. Qualche decisione ci ha penalizzato, al di la' di questo quando giochi contro una squadra che ti e' superiore fisicamente e' complicato"....
Una Juve da stropicciarsi gli occhi. Nonostante assenze pesantissime (Pirlo, Pogba, Tevez e Lichtsteiner infortunati, Buffon e Barzagli solo in panchina), i campioni d'Italia giocano una partita......
"E' una partita molto importante, abbiamo due strade per raggiungere il nostro obiettivo e vogliamo provare a percorrerle entrambe fino alla fine. Meritiamo di andare in finale perche' abbiamo giocato bene e fin dall'inizio della...
Non ce l'ha fatta il centrocampista viola David Pizarro a recuperare dal problema fisico alla coscia destra che si trascina da oltre tre settimane, conseguenza di un infortunio patito contro......
"Bisogna fare i complimenti a Fiorentina e Lazio che stanno facendo bene, noi dobbiamo valutare cosa va bene e cosa no, ma non dimentichiamo che giochiamo due gare a settimana ed anche la Roma quest'anno ha avuto delle ...
Nessuna scampagnata, la pasquetta laziale si consuma in due allenamenti, mattina e pomeriggio. Non c'e' pace per gli uomini di Pioli, neanche il tempo di archiviare la settima vittoria consecutiva in campionato che domani si entra gia'...
Sara' Massa di Imperia ad arbitrare la semifinale di ritorno di Tim Cup in programma domani sera a Firenze tra i viola e la Juventus. Tocchera' poi a Orsato di Schio, mercoledi', dirigere l'altra semifinale tra Napoli e Lazio....