"Abbiamo un unico obiettivo: vincere. E sin dal primo giorno di ritiro porremo le basi per disputare un campionato da assoluti protagonisti". Massimo Rastelli ha le idee chiare e una gran voglia......
Sara' Massimo Rastelli l'allenatore del Cagliari nel campionato di serie B 2015-16. Il tecnico, classe '68, ha risolto assieme al suo staff il contratto che lo legava all'Avellino e si e' legato ai sardi fino al 2018....
Bisognera' attendere il via libera da parte dell'Avellino ma non sembrano esserci grandi problemi all'orizzonte perche' Massimo Rastelli diventi il prossimo allenatore del Cagliari. La societa' rossoblu' ha fatto un gran lavoro per assicurare alla squadra un tecnico valido e soprattutto carico di quell'entusiasmo fondamentale per tentare subito il salto di categoria, ma nelle ultime ore la situazione sembrava essersi messa male con il rifiuto prima di Sarri e poi di Ranieri ai quali si sono aggiunte le indisponibilita', perche' ingaggiati da altre squadra, dei vari Colantuono, Zenga, Gasperini e non solo. I tifosi iniziavano a rumoreggiare sui social network ma proprio quando nessuno se lo aspettava, Tommaso Giulini si e' giocato il jolly convincendo il tecnico dell'Avellino ad accettare il contratto triennale che gli e' stato proposto per guidare la squadra isolana. L'unico intoppo e', pero', l'Avellino che deve dare il suo benestare perche' l'allenatore di Torre del Greco e' ancora sotto contratto e lo sara' anche per la prossima stagione....
"Tredici punti in 7 gare, quanti Zeman in 21 partite: valgono la riconferma? Sono contento per quanto fatto in queste ultime partite. I ragazzi hanno creduto di poter finire bene la stagione e hanno dimostrato di avere dei valori importanti"....
Il Cagliari saluta la massima serie (torna in serie B dopo undici anni) con una vittoria, per 4-3, sull'Udinese. Al Sant'Elia sono piovuti dagli spalti fischi per la squadra sarda e per il tecnico Festa......
"Ho detto in passato che per me sarebbe un piacere rimanere alla guida di questa squadra, ma comunque vada a finire non finiro' mai di ringraziare il presidente per l'opportunita' che mi ha dato. Rimarra' sempre un grande rapporto con la societa', ci tengo a sottolinearlo perche' per me e' stata una vetrina importante, ero curioso di constatare come me la sarei cavata a gestire una situazione difficile, a questi livelli". Lo ha detto il tecnico del Cagliari Gianluca Festa, alla vigilia dell'ultimo match di campionato, confermando la sua voglia di rimanere alla guida della squadra isolana anche in serie B. adesso non c'e' tempo per i rimpianti:"Non fanno parte del mio carattere. Si guarda indietro al passato per cercare di capire dove si e' sbagliato, non si vive di quel che e' stato. Diamo tutto per fornire l'opportunita' di mostrare quel che si vale". Alla vigilia di Cagliari-Udinese, ultima partita di campionato, Festa sostiene di "essere motivato, cosi' come lo ero nelle altre partite, e lo stesso discorso vale per i ragazzi. Li ho visti bene in settimana, vogliono finire nel miglior modo possibile. Abbiamo perso l'ultima gara interna contro il Palermo, non vogliamo lasciare questo campionato con una brutta prestazione. Faremo di tutto per vincere, ci sara' impegno massimale da parte di tutti"....
Ultima giornata del campionato di Serie A 2014/2015. Tante gare ormai ininfluenti e tante seconde linee in campo. Ecco le probabili formazioni che dovrebbero venire schierate dai...
"Si riparte dall'idea che questa e' una piazza che merita palcoscenici importanti. Il pubblico quest'anno e' stato straordinario con una media di 17mila spettatori a partita". Cosi' il presidente del Cesena, Giorgio Lugaresi, ai microfoni di 'Stadio Sprint', su Rai Due, dopo la sconfitta interna col Cagliari. "Costruiremo un gruppo all'altezza delle aspettative - ha continuato -. Rino Foschi? E' un punto di riferimento importante, e' cesenate ed e' un grande professionista. Partendo da lui partiremmo da un gradino piu' alto". Lugaresi chiude le polemiche del passato sugli aiuti economici al Parma: "Auguro di cuore al Parma di trovare un finanziatore per farli ripartire dalla Serie B e non dalla D. Ma non cambio idea: gli aiuti di Stato in Europa sono vietati, qui invece sono arrivati da Lega e Federazione e non capisco perche' non sia mai stato fatto prima per altre societa'. Non condivido questa scelta"....
Un guizzo nel finale di Sau e una vittoria che sa di magra consolazione in quello che e' un anticipo del prossimo campionato di serie B. Al "Manuzzi", nel duello fra squadre gia' condannate alla retrocessione, la spunta il Cagliari, al termine di una partita che metteva in palio l'onore e che alla fine si risolve a favore dei sardi dopo qualche occasione e pochi sussulti. Le due squadre provano a onorare l'impegno sin dalle prime battute e anche le scelte iniziali dei due allenatori (4-2-3-1 per Di Carlo, con Tabanelli, Brienza e Dalmonte in appoggio a Defrel, M'Poku alle spalle di Farias e Cop nel Cagliari) lasciano immaginare una gara aperta. Primi venti minuti di marca cesenate, con Brienza che fallisce il vantaggio da pochi metri al 7' mentre Krajnc di testa e Tabanelli su punizione spaventano Brkic. L'occasione migliore per i sardi e' un bel sinistro a giro di Joao Pedro che chiama in causa Agliardi mentre nel finale di tempo e' il collega serbo a esaltarsi su una botta da fuori di Defrel....
La trentasettesima giornata di Serie A si avvicina ed ecco le probabili formazioni delle dieci sfide in programma, ancora molto viva la lotta per conquistare una qualificazione in Champions League....
Il Cagliari e' matematicamente in serie B. Il verdetto arriva dopo la sconfitta casalinga con il Palermo."Siamo dispiaciuti per la retrocessione davanti al nostro pubblico - afferma ai microfoni......
Il Palermo torna a vincere dopo quattro giornate e lo fa in trasferta in casa del Cagliari. Il tecnico Giuseppe Iachini da' un calcio alle critiche subite dopo lo stop di domenica scorsa con l'Atalanta....
Cagliari matematicamente in serie B. E' questo il verdetto maturato dopo l'ennesima sconfitta stagionale, maturata al "Sant'Elia" contro il Palermo nel derby delle Isole. Bastava vincere per ......
Questo week-end andrà in scena la trentaseiesima giornata di Serie A. Sabato Inter e Juventus apriranno le danze, mentre Napoli - Cesena, lunedì alle 20.45, chiuderà la giornata. ...
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha cosi' commentato ai microfoni di Sky Sport la prestazione della sua Juve contro il Cagliari e l'attesa nei confronti del ritorno della semifinale di Champions League......
Il Cagliari prova a giocarsela contro i campione d'Italia della Juve che sono anche ad un passo dalla finale di Champions, imbattuta sul proprio campo da 45 partite. Co...
Ecco, puntuale come ogni venerdì, i nostri consigli su chi schierare al fantacalcio. La redazione di calcio.com è lieta di fornirvi, partita per partita, un'analisi...
Si avvicina la trentacinquesima giornata di Serie A 2014/2015 e se lo scudetto è stato ormai assegnato restano ancora aperti i giochi per quanto riguarda la corsa verso Champions ed Europa League....
"Sapevamo di dover affrontare una squadra con questo spirito e questo va maggiormente a demerito nostro. Mi prendo la responsabilita', avevo detto ai ragazzi che ambiente avremmo trovato e invece siamo partiti male. Un peccato, mi spiace". Roberto Donadoni non nasconde il rammarico per la sconfitta del suo Parma al Sant'Elia contro il Cagliari. Un altro 4-0 dopo quello subito con la Lazio: "Due partite che dal punto di vista mentale hanno mostrato un rallentamento che non ci deve essere - ha spiegato il tecnico gialloblu a Sky -, finora abbiamo giocato a testa alta e sarebbe un peccato sciupare tutto ora. Non condanno nessuno ma dico solo che si puo' fare di piu'. La fatica la facciamo sempre nei 90', farla per qualcosa di utile ha un senso ma cosi' significa sprecare e non ha senso". Con il Parma gia' retrocesso in Serie B, secondo Donadoni quella di oggi e' un'altra occasione persa dai suoi giocatori per mettersi in mostra: "Per tutti noi e' importante dare segnali positivi - specifica - i ragazzi hanno tutti una carriera davanti e cercare di interpretare questa partita nella maniera giusta significa attirare su di se l'attenzione. Il mio rammarico e' soprattutto per loro, hanno davvero nelle loro mani delle chance che vanno sfruttate in maniera positiva. E' questo che mi fa arrabbiare dalla partita di oggi". Il discorso potrebbe valere anche per lo stesso tecnico, nonostante Donadoni preferisca rimandare qualsiasi discorso sul suo futuro a fine stagione: "Il mio presente e' ancora qui' fino alla fine del campionato. Faremo fatica tutti insieme e poi penseremo al resto", conclude. (ITALPRESS)....
"Oggi abbiamo fatto una buona prestazione, un altro passo per tenere ancora accesa un minimo di speranza. Al di la di quello che succedera', noi fino alla fine scenderemo in campo con questa voglia". ...
Il punteggio e' zemaniano, ma da quando c'e' Gianluca Festa il Cagliari sa anche vincere (finora 6 punti in tre gare da quando ha preso il posto del boemo) e per giunta subendo il minimo....