06.10.2015 14:28

Insigne "Felice complimenti, fatto ancora nulla"

"Fa molto piacere ricevere questi complimenti, non capita sempre di uscire da San Siro tra gli applausi anche dei tifosi di casa. Devo continuare su questa strada". Lo ha detto l'attaccante del Napoli, Lorenzo Insigne, in conferenza stampa a Coverciano, felice del buon momento suo e della squadra di Sarri, reduce in campionato dalla vittoria sul campo del Milan.

"Sono molto contento, ma questo e' solo un punto di partanza: ho fatto ancora nulla, spero di migliorare ancora di piu' - spiega la punta azzurra - Sarri? L'importante e' che quando vada in campo, in qualunque ruolo, dia il cento per cento. Sto facendo bene e ringrazio Conte per la chiamata in Nazionale: spero di ripagarlo sul campo". "Scudetto a Napoli? E' troppo presto per parlarne, sono passate solo sette giornate. Bisogna restare cauti ma ci proveremo sino alla fine", ha aggiunto Insigne.

"Scendo in campo sempre per divertirmi: non sento alcun peso e spero di dare continuita' alla Nazionale se mister Conte mi chiamera' in causa - ha proseguito - Ho sempre dato l'ok per restare il piu' a lungo a Napoli, e' il sogno di ogni ragazzo partenopeo e ora ho meritato l'affetto dei tifosi, anche se all'inizio ho avuto qualche problema. Pero' non ho mai pensato di andare via da Napoli".

Insigne non ha alcun risentimento verso Benitez: "Gli devo molto, con lui sono migliorato anche in chiave difensiva, pero' mi diverto di piu' con il 4-3-3 di Sarri". Insigne, infine, ribadisce di non volere accostamenti con Maradona: "Se un giorno mi vorranno dare la maglia numero 10, sara' un peso ma anche un onore. Ora pero' sto bene con la maglia numero 24".

(ITALPRESS)