29.09.2015 15:40

Milan: Bonaventura "Contento mio inizio, convincere Conte"

"Sicuramente dal punto di vista dei gol e degli assist sono contento perche' vuol dire che ho dato un contributo importante alla squadra. Penso comunque che il campionato e' ancora lungo e posso ancora dare tanto. Devo concentrarmi sul futuro perche' voglio ancora aiutare i miei compagni. Per me non e' importante il numero dei gol o degli assist. Io voglio solo dare il massimo per aiutare i miei compagni e lo cerco di fare tutti i giorni. Sono comunque contento personalmente di questo avvio di stagione".

Cosi', a Milan Channel, Giacomo Bonaventura, 26enne centrocampista marchigiano che sta vivendo un buon avvio di campionato, a prescindere dal rendimento dei rossoneri di Mihajlovic. "Devo dire che anche l'anno scorso ho cambiato spesso ruolo. Credo che sia una bella cosa per un calciatore questa, perche' vuol dire che il mister ha fiducia in te - spiega ancora Bonaventura - Se c'e' qualche defezione, mi fa piacere che si pensi a me per sostituire un mio compagno. Oppure quando siamo tutti a disposizione, ho quasi sempre giocato. Sono sempre stato importante per la squadra. Sono soddisfatto di questo e tutto sommato il ruolo non e' cosi' importante.

A centrocampo ci si muove parecchio e si ruota. La cosa fondamentale e' sapere cosa fare quando si scende in campo. In questo senso Mihajlovic ci impartisce uno spartito da eseguire, quindi non e' molto importante la posizione, bensi' aiutare la squadra". "Ogni campionato si sviluppa in maniera diversa. L'anno scorso abbiamo affrontato il Napoli che eravamo molto tonici ed in forma a livello di collettivo. Fu difficile per loro venire qui e vincere. Disputammo una grande partita. Speriamo di ripeterci anche quest'anno, perche' ci teniamo a ben figurare davanti ai nostri tifosi contro il Napoli. Sinora il campionato e' senza padroni in testa alla classifica".

"Tutte le compagini hanno fatto vedere delle belle cose, ma anche sbagliato partite. Noi dobbiamo crederci e andare avanti, risolvendo i problemi che sono sorti durante gli ultimi impegni. E' un campionato ancora aperto, le giornate sono ancora tante e noi abbiamo un organico ed un allenatore che possono portarci in alto da qui alla fine". Bonaventura, poi, non nasconde di ambire ad un posto stabile nella rosa azzurra di Conte: "Quest'anno ci sono gli Europei, una competizione importantissima. Sono molto motivato a fare bene nel Milan per convincere il ct Conte a parteciparci. La Nazionale e' una cosa straordinaria, un'emozione unica. Vestire quella maglia, per un calciatore italiano, regala sensazioni bellissime. Abbiamo la fortuna di avere un tecnico come Conte, uno dei piu' bravi in Europa. Penso che ci possa portare a risultati importanti, con una rosa vogliosa di riscatto. Dobbiamo riportare in alto la reputazione del calcio italiano.

Il mister e' un grande, il gruppo e' composto da buoni giocatori e sicuramente la Nazionale fara' bene". Prima, pero', c'e' da pensare a far risalire il Milan in classifica: "Da oggi cominceremo a preparare il Napoli e faremo di tutto per vincere la partita e fare contenti i tifosi. Visto anche il risultato della gara di Genova, che non e' andata come speravamo. Oggi volevo fare gli auguri anche al nostro Presidente Silvio Berlusconi, che da 30 anni e' il nostro Presidente. Ha dato tantissimo al calcio italiano, tantissimo al Milan, rendendo questa societa' la piu' titolata al mondo. Gli auguro ancora di vincere tantissimi trofei e di prendersi tantissime soddisfazioni. Ha fatto la storia del calcio e penso continuera' a farla".

(ITALPRESS)