27.09.2015 23:08

Mancini "Serata storta, ripartire subito"

"Ci sono serate in cui le cose vanno male, ci stanno, i giocatori non sono robot. C'e' poco da dire". Roberto Mancini e' scuro in volto dopo la batosta interna contro la Fiorentina. "L'infortunio iniziale di Handanovic ha condizionato la partita e al primo tiro subito, quello di Ilicic, abbiamo preso il secondo gol - la sua analisi - La partita e' cambiata e con l'espulsione e' finita. La Fiorentina ha giocato bene e ha meritato di vincere ma al 30' abbiamo subito due tiri e preso 3 gol, sono partite che nascono cosi' e non si puo' fare niente".

Mancini spiega la decisione di partire con la difesa a tre per sfruttare Perisic e Telles sulla fasce, "poi sul 3-0 ci siamo messi 4-4-1 per non prendere gol, abbiamo segnato ma ormai era compromessa. In undici si poteva anche cercare di recuperare anche se la Fiorentina gioca molto bene e in dieci era tutto molto difficile. Ripeto, la partita e' nata in un certo modo ed e' finita subito, la Fiorentina ha tenuto il campo bene ma il gol all'inizio ci ha messo in difficolta', hanno potuto giocare e palleggiare come sanno fare loro. Ma non possiamo fare drammi e dobbiamo ripartire subito".

Insomma, questa sconfitta non deve cancellare quanto buono fatto finora. "Eravamo coi piedi per terra anche prima, non cambia niente per noi - assicura Mancini - Abbiamo perso una partita e finisce li'. Ho sempre detto che siamo a inizio campionato, l'Inter e' un'ottima squadra, ci sono altre squadre piu' attrezzate ma siamo sempre li' in testa. Per noi non deve cambiare niente, dobbiamo migliorare in tutto come tutte le squadre, non ci sono squadre perfette".

(ITALPRESS).