25.09.2015 14:00

Rodriguez "Battere Inter per prenderci 1° posto"

"La gara contro l'Inter la stiamo vivendo con serenita'. E' una partita importante, giocheremo contro una grande squadra che oggi e' prima in classifica. Noi siamo a tre punti da loro e abbiamo voglia di vincere domenica prossima e prenderci il primo posto".

Cosi' il difensore della Fiorentina, Gonzalo Rodriguez, in conferenza stampa a due giorni dalla sfida di domenica sera, a San Siro, contro i nerazzurri di Mancini. "E' bello essere lassu' in classifica, vogliamo continuare a giocare come abbiamo fatto finora, con umilta' e facendo le cose che sappiamo fare, dando il 100% sempre perche' nessuna squadra regala mai niente - ha aggiunto Gonzalo Rodriguez -. Paura dell'alta classifica? Assolutamente no, manca tantissimo alla fine del campionato, ci sono tanti punti a disposizione, il torneo e' lunghissimo, con tre squadre a mio avviso molto forti. Domenica dovra' essere per noi il primo passo per continuare il nostro buon momento. Noi piu' difensivi? La nostra idea di gioco e' sempre quella di difendere avendo la palla fra i piedi. Sicuramente alle volte non e' facile giocare bene visto che fino ad oggi abbiamo incontrato squadre che si sono messe tutte dietro e poi hanno provato a sfruttare i nostri errori".

Per Gonzalo Rodriguez nella gara contro l'Inter ci sara' anche uno scontro dal sapore tutto argentino. "Icardi e' un attaccante forte, credo che l'Inter in generale ha un parco attaccanti molto valido - ha sottolineato il vicecapitano viola -. E' difficile difendere contro una squadra di quella qualita'". Per Rodriguez il paragone tra Icardi e Batistuta "non e' tecnicamente semplice. Non ho mai visto attaccanti forti come Bati in vita mia. Difficile scegliere un giocatore da togliere all'Inter, sono tanti i campioni nella squadra nerazzurra, e' una formazione molto forte. Jovetic? E' sempre bello ritrovare un ex compagno. Avevo un bel rapporto con lui quando giocava qui a Firenze. E' un giocatore completo, sa calciare bene da fuori, ha qualita' ed e' forte fisicamente. Si completa tatticamente bene con Icardi ed e' per questo motivo che dovremo essere bravi a difendere di squadra e non uomo contro uomo".

La Fiorentina la scorsa stagione riusci' ad espugnare San Siro. "Fu una bella partita, da 13 anni che non vincevamo a San Siro e portammo a casa la vittoria pur essendo rimasti in nove uomini - ha ricordato Gonzalo Rodriguez -. Quest'anno dovremo avere la stessa mentalita' e attenzione che abbiamo messo in campo in quella circostanza. Contro l'Inter servira' umilta' e sacrificio, le stesse che abbiamo sempre messo finora". La Fiorentina di oggi sembra molto diversa tecnicamente e tatticamente rispetto a quella che degli ultimi tre anni della gestione Montella.

"L'idea di gioco di Montella e' molto simile a quella di Paulo Sousa - e' il parere di Gonzalo Rodriguez -. Entrambi vogliono che si esca dalla difesa palla al piede, forse adesso abbiamo due centrocampisti difensivi rispetto all'anno scorso quando eravamo abituati a dare la palla a Pizarro, perche' lui era bravo a costruire gioco, ma noi difendevamo peggio perche' andavamo tutti in avanti. Oggi posso dire che siamo piu' equilibrati, Paulo Sousa ha piu' grinta rispetto a Montella e con la sua voglia contagia tantissimo la squadra".

(ITALPRESS)