17.07.2015 18:37

Lega Pro: Anche Paganese esclusa, Reggina non si arrende

La Paganese e' la nona squadra ad essere esclusa dal prossimo campionato di Lega Pro. Lo ha deciso il Consiglio federale di oggi a seguito della relazione Covisoc che ha riscontrato alcune irregolarita' relative alla domanda di iscrizione. Oltre al club campano, non si sono iscritte Varese, Real Vicenza, Venezia, Reggina, Castiglione, Barletta, Grosseto e Monza Brianza.

Ma la societa' amaranto non si arrende. Una delegazione guidata dal presidente della Reggina, Lillo Foti, e dal sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomata', e' stata infatti ricevuta oggi dal presidente della Figc, Carlo Tavecchio, e dal numero uno del Coni, Giovanni Malago', per discutere del futuro della societa' calabrese. Il club amaranto aveva rinunciato a presentare la fideiussione necessaria per iscriversi al prossimo campionato della Lega Pro.

Oggi la delegazione ha chiesto di riaprire i termini di iscrizione se oltre il 27 luglio si presentino le condizioni per un'ammissione in Lega Pro senza ledere i diritti di terzi club: "Foti ha accompagnato il sindaco di Reggio Calabria con grande amabilita' - ha spiegato Tavecchio a margine del consiglio federale - e sviscerando le reali situazioni di quella societa'. Oggi come oggi ci sono poche speranze che si possa mantenere la situazione corrente. Fino al al 27 luglio non possiamo toccare piu' niente, chi ha rispettato i termini e' ammesso, chi non li ha rispettati no". Secondo Tavecchio "la speranza e' l'ultima a morire", ma il numero uno federale spiega anche che "la decisione non e' amministrativa. Oggi come oggi non avendo fatto ricorso la Reggina ha precluso ogni opportunita' di accesso a ricorsi in altra sede. Ma noi siamo qui per far giocare a calcio e come".

(ITALPRESS)