03.06.2015 17:09

Marino "Spero resti Reja, pronti cedere gioielli"

"Speriamo resti lui. La nostra idea, visto che ha un contratto, e' di tenerlo". Il direttore generale dell'Atalanta, Pierpaolo Marino, spera che Edy Reja, uno degli artefici della salvezza degli orobici, rispetti l'accordo con il club nerazzurro e resti al suo posto per la prossima stagione.

Discorso diverso per i tre gioielli (Sportiello, Zappacosta e Baselli) che disputeranno gli Europei under 21 e che sono gia' nel mirino di societa' piu' quotate: "Non ci preoccupiamo oltre misura di trattenerli - spiega Marino a Skysport24 - Il percorso dei giovani e' quello di andare via e non non dovremo farci trovare impreparati. Strategicamente aspetteremo la passerella degli Europei per valorizzare i nostri talenti". E quindi per fare cassa. Marino, da ex e tifoso del Napoli, non e' tenero con Rafael Benitez, accordatosi per tre anni con il Real Madrid: "Si e' portato le lacrime dietro e le ha versate a Madrid. Non credo che a Napoli ci sia gente tanto allegra per il quinto posto. Un consiglio a de Laurentiis? Il presidente ha dimostrato di fare bene, si e' fidato troppo dell'istrionico Benitez ma e' tutta esperienza. La societa' si e' fatta trovare impreparata. Questo Napoli da tre quarti in su puo' lottare per lo scudetto: e' facile da migliorare e poteva gia' arrivare secondo con un allenatore capace di sfruttare al meglio il potenziale a disposizione".

Marino, pero', un suggerimento per il post Benitez lo da': "Mi sento legato a Spalletti, che ho avuto a Udine, sentimentalmente ma anche per la stima che nutro in lui. E' un tecnico di personalita' e a Napoli servono uomini di carattere, non dei placidi comunicatori".

(ITALPRESS)