24.05.2015 17:16

Fiorentina vince 3-2 a Palermo ed e' quinta

La Fiorentina sbanca Palermo e prosegue la propria corsa verso l'Europa League. Finisce 3-2 per i viola al termine di una partita gradevole e ben giocata da entrambe le squadre. Partita che ha segnato l'addio del "Barbera" a Paulo Dybala, che il prossimo anno indossera' la maglia della Juve.

Ad inizio partita il giovane talento argentino e' stato premiato dal presidente Maurizio Zamparini che ha speso belle parole per lui: "Abbiamo allevato un grande campione, ti seguiremo ovunque andrai e sarai sempre un nostro giocatore". E' stata anche la prima di Josip Ilicic davanti il suo ex pubblico, fischiato nei primi minuti prima di ricevere una vera e propria standing ovation in occasione del suo gran gol che ha sbloccato la partita.

Iachini conferma il 3-5-2 e ripropone Dybala nella formazione titolare dopo due panchine; squalificato Chochev e al suo posto Della Rocca; Lazaar rileva Daprela' sulla fascia sinistra e Quaison viene preferito a Rispoli dalla parte opposta.

Montella risponde co il 4-3-2-1; tra i viola gli ex Kurtic e Ilicic; Gilardino nel ruolo di punta piu' avanzata. Partita vivace con le due squadre che non si tirano indietro e danno vita a buon possesso palla e bei duelli in campo. Al 16' la prima vera occasione e' per la Fiorentina con Ilicic che dal limite fa partire un mancino velenosissimo che sfiora il palo alla sinistra di Sorrentino.

Al 23' Fiorentina in vantaggio con un gran gol di Ilicic che con un sinistro dai 30 metri infila il pallone all'incrocio dei pali; lo sloveno non esulta e quasi si scusa con gli ex tifosi trasformando comunque i fischi che fin qui gli avevano riservato in scroscianti applausi. Il Palermo reagisce e pareggia al 26': cross di Quaison da destra, Pizarro rinvia corto e la palla arriva in mezzo all'area a Jajalo che con un preciso esterno destro infila Neto. Poco dopo ancora pericoloso il Palermo con Della Rocca, servito da Dybala, sinistro di poco fuori. Problemi per Salah che al 30' e' costretto a lasciare il posto a Joaquin. Al 33' la Fiorentina torna in vantaggio: conclusione da fuori di Mati Fernandez, Gilardino itercetta e tocca di quanto basta per spiazzare Sorrentino.

Meglio i viola dopo il vantaggio e proteste al 39' per il terzo gol, annullatto su sgenalazione dell'assistente addizionale di porta: cross dalla sinistra di Pasqual, Rodriguez insacca sul secondo palo ma viene segnalata una irregolarita' di Gilardino su Gonzalez. Nella ripresa dopo 14' di sterile possesso palla Iachini inserisce Belotti per Vitiello. Al 20' Palermo vicino al gol: cross di Della Rocca e colpo di testa di Belotti che sfiora la traversa. In campo nel Palermo anche Rigoni per Della Rocca.

Sl 24' il Palermo pareggia: angolo di Dybala, mischia in area, Rigoni aggancia il pallone, lo tiene con determinazione e infila da distanza ravvicinata Neto; nono gol stagionale per il centrocampista. Ultima cambio di Iachini al 32' con Daprela' al posto di Lazaar. Al 33' la Fiorentina torna in vantaggio: punizione di Ilicic, sponda di Gilardino e palla che arriva ad Alonso che con il sinistro supera Sorrentino, difesa del Palermo tutt'altro che impeccabile.

Al 41' Borja Valero prende il posto di Ilicic che riceve i meritati applausi. La Fiorentina chiude in dieci per l'espulsione di Kurtic nel recupero, autore di due falli da giallo su Quaison nel giro di pochi secondi.

(ITALPRESS)