21.05.2015 16:54

Tottenham: Adebayor "Piu' volte ho pensato al suicidio"

I problemi con la sua famiglia lo hanno portato sull'orlo del suicidio. Emmanuel Adebayor scrive sulla sua pagina Facebook una nuova 'puntata' del complicato rapporto con i suoi familiari, a partire dai fratelli Kola e Peter, quest'ultimo morto nel luglio 2012.

"Tante volte ho pensato di mollare - scrive il 31enne attaccante togolese del Tottenham - Chiedete a mia sorella Iyabo Adebayor quante volte l'ho chiamata per dirle che ero pronto al suicidio. Mi sono tenuto dentro tutto questo per anni ma se muoio nessuno conoscerebbe la mia storia e nessuno potrebbe trarne insegnamento. Alcune persone dicono che dovrei tenere per me questi racconti ma qualcuno deve sacrificarsi e parlarne".

Nella nuova 'puntata', Adebayor racconta delle minacce subite per non aver dato a Kola i soldi necessari per aprire una concessionaria. All'epoca era al Monaco, "ero molto stanco e ho deciso di farmi un sonnellino. Mi sono svegliato e avevo un coltello puntato alla gola. Quando ho aperto gli occhi, i miei due fratelli (Kola e Peter, ndr) erano li'. Stavano urlando, dicevano che stavo sprecando il loro tempo. Peter stava dando di matto e Kola gli andava dietro. A quel punto ho chiesto: 'se e' l'unico modo per risolvere la cosa, uccidetemi e prendetevi i soldi'. Solo allora hanno messo via il coltello".

(ITALPRESS)