19.05.2015 14:01

Boateng "Fuori da Schalke perche' non avevano fiducia in me"

"E' un momento difficile, ma e' normale nel calcio. Ogni club ha un periodo in cui le cose non vanno benissimo. Da due-tre anni sta facendo fatica, ma bisogna avere fiducia. Alla fine il Milan deve tornare a essere quello che conosciamo. Il mio ciclo a Milano era finito".

Lo ha detto Kevin Prince Boateng in un'intervista a Tiki Taka confermando come il cuore del ghanese batte ancora per i rossoneri. "Finale Champions? Spero vinca la Juve. Bravo ad Allegri, la sua squadra gioca meglio rispetto a quella di Conte". Poche parole ma deluse sui problemi con lo Schalke 04, club che lo ha messo fuori rosa per scarso impegno. "Mi hanno messo fuori rosa. Motivi? Il capo mi ha detto che il club non ha piu' fiducia in me. Lo scorso anno era andato tutto bene con anche la qualificazione in Champions, quest'anno abbiamo avuto dei problemi" ha spiegato.

Il ghanese ha anche affrontato il tema relativamente al suo futuro:"Germania? Non lo so, ora sono in vacanza. Il club parlera' con il mio procuratore. Personalmente amo l'Italia e amo a vivere a Milano. Nel calcio non si sa mai. Ora tocchera' al mio procuratore ascoltare le offerte". Infine, sull'episodio di Busto Arsizio quando dopo i cori razzisti scaglio' il pallone contro i tifosi e lascio' il campo ricorda:"Sono emozioni difficili da spiegare. Nel calcio non deve succedere una cosa cosi'. Mi e' successo anche in Germania quando ero giovane".

(ITALPRESS)