21.04.2015 22:47

Bayern: rimonta e semifinale, Porto travolto 6-1

Bayern perfetto, Porto spazzato via. Vola in semifinale la squadra di Guardiola, e lo fa travolgendo 6-1 i malcapitati lusitani approdati all'Allianz Arena forti del 3-1 del Do Dragao.

Avanti 5-0 gia' al termine dei primi, folgoranti, 45', dove vanno a segno Alcantara, Boateng, Lewandowski (doppietta) e Mueller (nella ripresa segna Alonso), e' spettacolare il Bayern, nonostante assenze pesantissime (Robben, Ribery, Benatia, Alaba, Schweinsteiger solo in panchina) e le recenti polemiche legate allo staff medico. Per il Porto, mai in partita, tardivo risveglio nel finale con capitan Martinez.

Porto subito tutto arroccato indietro e il Bayern prima sfiora il vantaggio (palo di Lewandowski dopo parata di Fabiano su Mueller), quindi lo trova, al 14', con Thiago Alcantara, perfetto nell'inserimento sul cross di Bernat. Al 22' il raddoppio: segna Boateng su corner di Goetze e spizzata di Badstuber. Rimonta gia' completata per Guardiola. Ma il Bayern non si ferma: splendida azione sulla destra di Lahm, appoggio al volo di Mueller e Lewandowski, ancora di testa, firma il 3-0. Porto tramortito, Bayern senza pieta'. E al 36' arriva il poker: lo firma Mueller, con la complicita' di Martins Indi e di Fabiano, costretto a inchinarsi qualche minuto dopo ancora a Lewandowski, diagonale perfetto e clamoroso 5-0. Lopetegui inserisce Ruben Neves per Quaresma, eroe dell'andata ma stasera impalpabile.

Il rullo Bayern riparte con il destro al volo di Goetze, la punizione di Alonso, il mancino deviato di Bernat (imprendibile) e il quasi autogol di Maicon. Il Porto, complice anche il calo della furia bavarese, riesce ad accorciare le distanze: prima azione vera, segna Jackson Martinez di testa, che sfiora il bis poco dopo. Sul fronte opposto Lewandowski sfiora il tris personale. Il 6-1 lo realizza Alonso con una punizione magistrale, Fabiano evita il 7-1 su Lewandowski. Il Bayern si mette alle spalle una settimana complicata e conquista alla grande l'ennesima semifinale, il Porto torna sulla terra e dice addio al sogno Champions League.

(ITALPRESS)