29.03.2015 17:55

Serie B: Vincono di misura Lanciano, Bari e Catania

Dopo le belle vittorie di ieri delle due battistrada Carpi e Bologna, oggi, nella trentatreesima giornata della serie cadetta, hanno brindato per la conquista dei tre punti il Lanciano, il Bari e il Catania, grazie ad altrettante affermazioni casalinghe di misura (tutte e tre per 1-0) tanto sofferte quanto importanti.

La piu' "pesante" e' quella ottenuta dagli etnei ai danni dell'Avellino. La squadra allenata da Marcolin e' tornata al successo dopo due mesi, davanti al proprio pubblico, alleviando le pene dei siciliani e soprattutto attenuando le polemiche dell'ultima settimana per le minacce ricevute dal presidente Pulvirenti. Decisivo e' stato il bomber Calaio', in rete dal dischetto, al 42'. Il penalty e' stato decretato per un dubbio contatto in area fra lo stesso Calaio' e Fabbro: gli irpini hanno contestato con veemenza sia durante il match che dopo il triplice fischio dell'arbitro Baracani. Per il resto i padroni di casa hanno sofferto non poco, con gli irpini vicini al gol in diverse occasioni. Al 15' ha sfiorato la rete Arini; al 74' Capuano ha salvato sulla linea di porta su un tiro di Soumare a colpo sicuro. Al 79', infine, il palo ha negato la gioia del terzo sigillo stagionale al catanese Castro.

Sulla stessa lunghezza d'onda il Bari, che ha sconfitto per 1-0 la Pro Vercelli. I pugliesi hanno dominato la prima parte della gara, colpendo un palo con De Luca (al 22') e sbattendo piu' volte sul muro eretto da Russo. Nella ripresa, nonostante l'inferiorita' numerica, per l'espulsione di Ebagua, i galletti, grazie a una bella punizione di Bellomo, hanno sbloccato il risultato, conservato poi grazie all'ottimo Guarna.

Importante anche la vittoria del Lanciano sulla Virtus Entella (1-0). Determinante il gol siglato da Grossi al 77', dopo il palo colpito da Gatto (al 28'). A sette minuti dal termine, invece, lo stesso legno ha fermato Luppi, che stava portando nuovamente in parita' gli ospiti.

Molto vibrante e incerta, fino al 90', la sfida tra il Modena e il Varese, conclusa col risultato di 1-1. Al 26' Perucchini ha parato un penalty di Granoche; al 38' Borghese ha portato in vantaggio i lombardi; al 67' poi Granoche ha pareggiato. L'attaccante degli emiliani questa volta,. infatti, ha segnato dagli undici metri, raggiungendo Calaio' in cima alla classifica dei marcatori. Tre minuti dopo Calapai ha sfiorato la rete del sorpasso. Infine Perucchini ha blindato la porta del Varese, prima del palo degli ospiti, colpito all'88' da Miracoli.

La sfida odierna piu' "bloccata" e' risultata Cittadella-Ternana, terminata non a caso 0-0. L'unico ha provarci a piu' riprese e' stato Stanco, autore di una splendida rete annullata (al 14') e di un paio di belle conclusioni, respinte sempre dall'attento Brignoli.

A reti inviolate anche il lunch match odierno, Perugia-Crotone, nel quale gli umbri hanno sciupato l'occasione di accorciare le distanze dalle prime in classifica, mentre i calabresi hanno confermato di essere pienamente in corsa per la salvezza.

Ieri, intanto, Spezia e Pescara hanno pareggiato 2-2; mentre, con non poche poleniche, e' stata rinviata Frosinone-Latina.

Alle 20.30 chiudera' la giornata la sfida fra Brescia e Trapani. Mercoledi', infine, si riparte con il big derby fra il Carpi e il Bologna, anticipo di lusso del turno infrasettimanale. I felsinei, reduci dal successo per 2-0 sul Livorno, proveranno ad accorciare le distanze (nove punti) sui sorprendenti cugini, corsari e vincitori ieri (per 2-1) del Vicenza, al momento terza forza del campionato.

(ITALPRESS).