21.03.2015 18:34

Carpi chirurgico, Vicenza incalza Bologna, Panucci ko

Un Carpi chirurgico e maturo dimostra ancora una volta di sapere ottenere il massimo con il minimo sforzo ed allunga ancora in classifica sul Bologna, fermato sullo 0-0 a Trapani e insidiato a sua volta sempre piu' dal Vicenza che ha vinto a Modena e segue i felsinei a un solo punto. Sale lo Spezia che vince a Latina e raggiunge al quarto posto l'Avellino sorpreso in casa dal Perugia che ormai guarda dritto ai play-off.

Inizia male l'avventura di Christian Panucci sulla panchina del Livorno (0-1 dal Cittadella), cade il Lanciano a Vercelli, vittorie in casa per Crotone (sul Brescia) ed Entella (sul Catania). Questa la giornata della serie cadetta con 19 reti e cinque vittorie esterne a caratterizzarla. Il Carpi passa al Liberato con una rete allo scadere del primo tempo di Romagnoli, poi la squadra di Castori ha ammministrato il minimo vantaggio portando a casa l'intera posta in palio. Non va oltre lo 0-0 a Trapani il Bologna, non senza soffrire, soprattutto nella ripresa. La squadra di Cosmi ha sfiorato in diverse occasioni la rete, ma Da Costa si e' mostrato all'altezza della situazione. Preoccupazione per il portiere Gomis, finito in ospedale dopo uno scontro di gioco, ma senza particolari conseguenze.

"Gomis recuperera'" le parole di Cosmi alla fine del match. "Sono soddisfatto e orgoglioso di come la squadra ha giocato, non era facile dopo la vittoria di sabato scorso. Nel secondo tempo abbiamo giocato una gara che ha sorpreso anche me" ha ammesso il tecnico dei siciliani che da due settimane ha preso il posto di Biscaglia. Lopez, da parte sua, riconosce che i suoi avrebbero dovuto fare qualcosa di piu'. "Non posso essere soddisfatto. Siamo consapevoli che potevamo fare meglio e vincere". Chi vince e' il Vicenza, che a Modena passa in svantaggio in virtu' della rete di Granoche, ma trova la forza per pareggiare con il bomber Cocco e poi mettere anche la freccia con Giacomelli. La serie A, in questo momento, dista solo un punto per la squadra di Pasquale Marino. Al Francioni, Giannetti e Catellani lanciano in orbita lo Spezia, Oduamadi rimette in gara il Latina ma prevale la formazione di Bjelica, che grazie a questo successo arpiona a sorpresa al quarto posto l'Avellino che, in vantaggio grazie a Trotta fino a 10' dalla fine, si fa ribaltare dagli umbri che godono doppietta di Falcinelli. Un rigore trasformato da Sgrigna permette al Cittadella si espugnare il Picchi di Livorno e rilanciarsi in classifica, con Panucci che deve digerire il primo rospo da allenatore.

"Come impegno abbiamo dato tutto, c'e' un po' di confusione ma credo che sia il caso di parlare con la squadra" ha ammesso il giovane tecnico alla fine del match, che ha provocato la contestazione dei tifosi labronici che hanno fischiato la squadra. Contestati anche i giocatori del Brescia a Crotone dopo la sconfitta che lascia le rondinelle, in virtu' della penalizzazione, all'ultimo posto. Approfittano del fattore casalingo sia Entella che Pro Vercelli per battere due avversari prestigiosi come Catania e Virtus Lanciano. Dopo il pari senza reti di ieri tra Pescara e Bari, la giornata si concludera' lunedi' con la sfida tra Frosinone e Varese, una sorta di testa-coda.

(ITALPRESS).