08.02.2015 23:34

Coppa d'Africa: Costa d'Avorio campione ai rigori

La Costa D'Avorio batte ai calci di rigore il Ghana dopo una partita estenuante e vince la Coppa d'Africa per la seconda volta nella sua storia. Dopo lo 0-0 con cui si chiudono tempi regolamentari e supplementari, gli "elefanti" si impongono 9-8 al termine di un'estenuante sfida dagli undici metri con il portiere Barry che realizza il penalty decisivo diventando l'eroe nazionale.

Inizio di partita tutto per la Costa d'Avorio che, dopo aver conquistato il pallino del gioco nei minuti iniziali della gara, si rende pericolosa, al 17', con Gradel che, servito da Gervinho, calcia di prima intenzione verso la porta difesa da Brimah, ma la sfera termina sopra la traversa. Il Ghana soffre parecchio per arginare l'offensiva avversaria nei primi minuti di gioco, ma senza rinunciare mai al contrattacco e, al 25', Atsu ci prova dalla distanza con un gran tiro che si abbatte sul montante alla sinistra della porta di Barry prima della fine del primo tempo. La ripresa e' soporifera, con la piu' eclatante delle azioni da gol che arriva per la Costa d'Avorio, al 45', con Aurier che, dalla destra, crossa al centro, ma Brimah anticipa tutti respingendo il pallone.

I tempi supplementari sono da dimenticare, con le due squadre che per stanchezza ed eccessivo tatticismo difensivo non inquadrano mai la porta avversaria consegnando ai calci di rigore le sorti della partita. Dopo ben 22 conclusioni dal dischetto, il portiere Barry batte il collega ghanese e laurea la Costa d'Avorio campione d'Africa.

(ITALPRESS).