30.01.2015 09:43

Rappr. Serie D: 10 anni di vita e sogno ViareggioCup

Tutto pronto per la Viareggio Cup. La Rappresentativa Serie D si appresta a tagliare il traguardo prestigioso dei dieci anni di vita ed altrettanti di partecipazione ad uno dei tornei piu' prestigiosi al mondo tra quelli dedicati agli under.

La presentazione della Rappresentativa e' avvenuta oggi presso la sede della Lega Nazionale Dilettanti a Roma. E' l'esordio per il numero uno della Serie D, Felice Belloli, che succede all'attuale presidente della Figc, Carlo Tavecchio. "Le giovanili sono fondamentali - ha spiegato Belloli - Abbiamo dentro tanti giovani, il Viareggio e' un torneo che regala parecchia visibilita' ai nostri giovani ed ormai e' di livello mondiale e vogliamo fare bella figura. Quest'anno abbiamo stanziato un premio per le societa' che fanno giocare i giovani, perche' sono loro il nostro patrimonio e dobbiamo farli crescere. Da quest'anno la Serie D e' il quarto campionato d'Italia: io ci credo, tutti ci crediamo".

Dopo l'eliminazione dello scorso anno al primo turno, quest'anno si sogna il riscatto: "A me non piace mai partecipare - precisa il presidente della D - ma voglio anche vincere. Sognare? Dico sempre che si faccia bella figura prima di tutto, poi se arriveremmo in fondo saremo tutti piu' felici. Ci piace vincere, ma ho detto ia giocatori che possiamo anche perdere 26-0 ma la prima cosa e' la serieta'". Empoli, Santos Laguna (Messico) e Torino le avversarie della Rappresentativa Serie D di quest'anno: "Se siamo pronti? Direi di si' - spiega il nuovo ct, Augusto Gentilini, che succede a Roberto Polverini - Siamo ben fiduciosi di quello che potranno fare i nostri ragazzi. Abbiamo uno stimolo in piu', quello di cercare di fare ancora meglio per arrivare obiettivo che e' quello di fare il meglio possibile. In confronto alle altre, abbiamo meno conoscenza. La semifinale? Sognare e' bello, l'importante e' crederci, siamo li' consapevoli delle nostre forze, vedremo quale sara' il verdetto sul campo".

Quest'anno l'attivita' di valutazione dei giocatori e' stata condotta dallo staff e il Dipartimento Interregionale attraverso lo sperimentale progetto 'Demetra', un'iniziativa senza precedenti che si e' basata sullo scouting 'incrociato'. Focalizzato sui calciatori nati dopo il primo gennaio 1996. Un'opera di osservazione formalizzata attraverso un'apposita scheda, affidata ad esperti e competenti occhi degli allenatori che settimanalmente hanno valutato un calciatore della squadra avversaria. "I colleghi ci hanno aiutato per mettere a disposizione molti nominativi sul quale acquisiremo in futuro altre informazioni. I tecnici delle societa' ci hanno dato una grossa mano a far vedere cosa offre il mondo dei Dilettanti". In occasione della Viareggio Cup, Gentilini potra' avvalersi della collaborazione di Vincenzo Pincolini, coordinatore dei preparatori atletici delle giovanili del Club Italia. Insomma, la Serie D sempre piu' serbatoio di crescita per tanti giovani da lanciare poi nel mondo professionistico: "Nell'ultimo raduno a Coverciano - rivela Belloli - ho chiesto al ct, Antonio Conte, di fare un discorso anche con le nostre societa'. Per i famosi stage, che in molti ostacolano e noi vogliamo invece fare, Conte ha messo non solo i professionisti ma anche i Dilettanti".

La Rappresentativa continua a distinguersi come vetrina per tanti giovani: "E' un'esperienza bellissima - spiega il capitano, Nicholas Bensaja, della Civitanovese - che ho vissuto anche lo scorso anno. Speriamo quest'anno andra' meglio, abbiamo un gruppo ancora piu' forte, il girone e' duro ma non abbiamo paura di nessuno". Sottoscrive anche l'esterno del San Cesareo, Matteo Cericola: "E' un'occasione piu' unica che rara e che capita pochissime volte. Il nostro scopo e' quello di dimostrare che i dilettanti non hanno nulla da invidiare ai professionisti". Tra quanti sono riusciti a fare il grande salto tra i professionisti, il caso piu' emblematico degli ultimi anni e' quello di Leonardo Pavoletti, che difese i colori della Rappresentativa Dilettanti al Viareggio del 2008 e dopo tanti successi tra Lega Pro e B, oggi e' nell'organico del Sassuolo in Serie A.

(ITALPRESS).