24.01.2015 21:56

Raptus Ronaldo ma Real vince, Barcellona e Atletico non mollano

Un rigore trasformato da Bale all'88' permette al Real Madrid di vincere sul campo del Cordoba. Ma e' stato un successo sofferto quello dei blancos, sotto dopo tre minuti per un rigore concesso dopo un mani di Ramos e trasformato da Ghilas.

Benzema rimette le cose a posto per la squadra di Ancelotti al 27', poi, nel finale, ecco l'espulsione di Cristiano Ronaldo, che rifila prima una manata e poi un calcione a Edimar, lasciando i suoi in inferiorita' numerica: il portoghese rischia ora una brutta squalifica.

Quando la gara si avvia verso la conclusione, pero', arriva il mani di Cartabia (che prende il secondo giallo), l'arbitro indica il dischetto e Bale sigla il definitivo 2-1. "Dovevamo vincere per rimanere in testa e ci siamo riusciti soffrendo - l'analisi di Ancelotti - Il primo tempo non mi e' piaciuto e mi sono anche arrabbiato. Alla fine sono arrivati i tre punti ma complimenti al Cordoba". Sul 'raptus' di Ronaldo taglia corto ("Non ho visto nulla, non ho parlato con lui e non posso giudicarlo"), ma il portoghese, nel post-gara, fa mea culpa: "Chiedo scusa a tutti e soprattutto a Edimar per il mio atto sconsiderato nella partita di oggi", le sue parole su Twitter.

Il Real mantiene comunque il suo vantaggio sul Barcellona che offre una prova di forza sul campo dell'Elche, con un 6-0 che non ammette repliche. Pique sblocca il risultato nel primo tempo, poi nella ripresa l'Elche resta in dieci (secondo giallo a Fajr) e i blaugrana dilagano con le doppiette di Messi e Neymar e il sigillo finale di Pedro. L'Atletico Madrid regola la pratica Rayo Vallecano superandolo per 3-1 grazie alla doppietta di Griezmann e all'autorete di Manucho. Inutile la rete di Trashorras per il Vallecano. In classifica colchoneros sempre terzi a quota 44.

>> Clicca qui per la classifica e le news della Liga.

(ITALPRESS).