26.09.2014 10:06

Manchester Utd: Van Gaal resta fiducioso "Stagione lunga"

Niente panico. Louis Van Gaal predica calma nonostante le difficolta' del suo Manchester United. Cinque punti in cinque gare e' un bottino scarso ma gia' sabato contro il West Ham i Red Devils puntano al riscatto anche se gli infortuni non danno pace al tecnico olandese: nove gli indisponibili, a cui si aggiunge lo squalificato Blackett.

E' emergenza soprattutto dietro, dove mancano anche Smalling, Jones e Evans, tanto che Van Gaal sara' costretto a pescare nella Primavera. "Bisogna accettare quello che sta succedendo, sapendo che non e' la regola - commenta - Se poi andiamo a vedere le statistiche, se si fa eccezione per l'ultima partita (3-5 col Leicester), stiamo difendendo bene, abbiamo concesso meno di un gol a gara, segnando parecchio. E' il momento piu' difficile della mia carriera? Forse adesso ma bisogna valutare le cose nell'arco di un anno, non di una settimana con nove infortunati e uno squalificato. Come allenatore, poi, sai gia' in anticipo che e' una sfida complicata, questo club e' in una fase di transizione ma nonostante le circostanze difficili possiamo tornare a vincere. Possiamo sapere che ci saranno momenti difficili ma non sappiamo quando arriveranno. Ammetto che - il riferimento ai tanti giocatori ai box - non mi sono mai trovato in una situazione simile ed e' strano. Ma ci dobbiamo adattare e i piu' giovani avranno una chance, che e' poi la politica del club. Sono pronti e hanno voglia di giocare".

Van Gaal va dritto per la sua strada e resta convinto che il terzo posto e' sempre alla portata. "Quando sei avanti 3-1 dopo 60 minuti devi vincere e oggi saremmo a due punti dal secondo posto. Ma siccome abbiamo perso, siamo qui a parlare di altro. Se avessimo vinto, sarebbe un'altra storia ma possiamo superare quanto successo perche' una stagione non e' una sola partita. Non penso che i miei giocatori siano dei robot, sono essere umani e sbagliano. La questione sta nell'andare oltre questi errori".

(ITALPRESS).