28.08.2014 22:46

Europa L.: Kovacic-show con Stjarnan, Inter alla fase a gironi

L'Inter svolge il suo facile "compitino delle vacanze" e stacca il biglietto per l'Europa League. Dopo il 3-0 rifilato nel match d'andata a Reykjavik agli islandesi dello Stjarnan, gli uomini del presidente Thohir, in tribuna, si impongono infatti con una netta goleada (6-0) anche nella gara di ritorno. Grande protagonista Mateo Kovacic, autore di una tripletta.

In gol anche Osvaldo e Icardi (doppietta). Mazzarri fa riposare alcuni dei suoi pezzi da novanta come Handanovic, Vidic e Icardi e punta tutto sull'ottima forma di Osvaldo e dei due fantasisti Hernanes e Kovacic. Dopo nemmeno dieci minuti e' proprio l'attaccante ex Roma, Southampton e Juventus a farsi pericoloso colpendo la traversa di testa. Un minuto piu' tardi e' ancora Osvaldo a farsi pericoloso in area, smarcato da una "rabona" di Kovacic, ma i difensori islandesi fanno buona guardia. Al 20' la punta di passaporto italiano prova a punire l'estremo difensore ospite con una bella conclusione a girare che pero' si spegne di poco a lato.

Gli avversari hanno grossi limiti tecnici, cosi' l'Inter puo' fare accademia in mezzo al campo, mantenendo il possesso del pallone ed evitando alla difesa neroazzurra di correre rischi. Alla mezz'ora l'Inter passa in vantaggio: cross in area e contrasto di testa tra Osvaldo ed un difensore islandese, sul rimpallo la palla finisce sui piedi di Kovacic che sigla il suo primo gol in assoluto con la maglia nerazzurra. L'Inter, giocando sul velluto a qualificazione praticamente ottenuta, decide allora di far divertire i suoi sostenitori. E' sull'asse Osvaldo-Kovacic che si sviluppa il raddoppio interista: colpo di tacco a centrocampo di Osvaldo per smarcare il centrocampista croato, il quale lascia sul posto tre difensori e poi uccella Jonsson in uscita.

L'italo-argentino meriterebbe il gol, che arriva dopo nemmeno un minuto della ripresa. Cross preciso di Nagatomo e inzuccata di Osvaldo che si infila sotto la traversa per quelle che e' la prima rete in nerazzurro per lui. Ma quella di stasera e' la serata di Kovacic, che dopo appena cinque minuti sigla con un tiro deviato da appena fuori area la sua tripletta personale, prima che Mazzarri gli conceda la passerella e gli applausi di San Siro sostituendolo con Icardi. Ormai la partita diventa poco piu' che un allenamento per l'Inter che sfiora nuovamente il gol con Osvaldo e poi mette a segno la sua quinta rete con il neo entrato Icardi, che in area si gira in un fazzoletto e batte con un preciso tiro a girare l'estremo difensore islandese. Il giovane attaccante argentino si incarica anche di "chiudere il set", siglando la sesta rete per l'Inter su assist dell'altro neo entrato Jonathan.

(ITALPRESS).