05.07.2014 19:17

L'Olanda per la gloria, il Costa Rica per il sogno

Robben
Robben

Ultima gara dei quarti di finale in programma per sabato sera allo stadio Arena di Fonte Nova per due squadre che sicuramente si meritano entrambe il titolo di "rivelazione" di questo Mondiale in Brasile: Olanda-Costa Rica.

Per l'Olanda, che ha centrato la finale in tre occasioni (1974, 1978 e 2010), potrebbe essere giunto finalmente il momento di giungere fino in fondo e di cedere il titolo di "eterna sconfitta". Per i centroamericani i complimenti si sprecano e basta sottolineare che questi quarti di finale sono il miglior piazzamento nella storia della nazionale che prima, nella rassegna mondiale di Italia '90, arrivarono solo ottavi. Il match di questa sera tra le due formazioni rappresenta il primo confronto tra le due nazionali che in campo internazionali non si erano mai affrontate prima, gara nella quale Van Gaal dovrà fare a meno di De Jong infortunio, mentre Jorge Luis Pinto non avrà a disposizione lo squalificato Duarte.

Olanda - Van Gaal basa tutto sui due punti fermi nella nazionale: Robben e Snijder. Sulle caratteristiche di questi calciatori il tecnico ha disegnato il modulo della sua selezione con il collaudato 5-3-2 che consente al regista ex Inter di godere della protezione e la libertà necessaria per impostare gioco e inserirsi in attacco. Allo stesso tempo si liberano le corsie esterne per offrire le ripartenze del numero 10 Robben. In mediana, come anticipato, si registra la defezione di De Jong infortunato, al suo posto dovrebbe esserci Wijnaldum insieme a De Guzman. In attacco, al fianco di Robben, tornerà Van Persie rispendendo in panchina Huntelaar che dopo il goal decisivo contro il Messico e pronto a riprendersi palcoscenici e responsabilità importanti nella sua nazionale.

Clicca qui per seguire la diretta scritta tra Olanda e Costa Rica

Costa Rica - Pinto conosce alla perfezione la forza e i limiti della sua Costa Rica e contro un avversario senza dubbio più forte e blasonato sta studiando, come sempre, il match nei minimi dettagli. La tattica è la chiave: sarà fondamentale per non concedere spazi alla velocità e la forza degli olandesi, dunque si opterà per un compatto 5-3-2. Al centro della difesa non ci sarà Duarte squalificato, inoltre restano dei forti dubbi sulla presenza dal 1' di Miller che non è al meglio. Per questo la linea difensiva dovrebbe essere composta da Navas, Acosta, Gonzalez e Urena. A centrocampo comfermatissimo il trio composto da Bolanos, Tejeda e Borges mentre in attacco il giovane talento Campbell sarà affiancato da Ruiz.

PROBABILI FORMAZIONI

Olanda (5-3-2): Cillessen; Verhaegh, Vlaar, De Vrij, Martins Indi, Blind; Wijnaldum, De Guzman, Sneijder; Van Persie, Robben. A disp.: Krul, Vorm, Janmaat, Kongolo, Veltman, Clasie, De Jong, Fer, Kuyt, Depay, Lens, Huntelaar. All.: Louis Van Gaal.

Costa Rica (5-3-2): Navas; Gamboa, Acosta, Gonzalez, Urena, Umana; Bolanos, Tejeda, Borges; Ruiz, Campbell. A disp.: Pembertron, Cambronero, Francis, Mora, Miller, Granados, Barrentes, Calvo, Miguel, Brenes, Diaz. All.: Jorge Luis Pinto.

di Fabio Cannavo